Sono le 7 del mattino del 24 dicembre. Molti di voi avranno già comprato un pensiero a familiari e amici e magari ancora state dormendo, visto che oggi è una giornata particolare. Eh si particolare, non tanto per come vogliono farci credere e mi riferisco al consumismo sfrenato o all’abbondanza di cibo, ma perchè oggi dovrebbe essere davvero un giorno da passare con i propri cari e godere della loro compagnia. Da piccolo ho sempre amato questo periodo, come ogni bambino non vedevo l’ora che arrivasse, non tanto per i regali ma per quella magia che si creava nell’aria e che mi faceva stare bene. Crescendo ho dovuto andar via di casa a 18 anni per lavoro e in questo periodo tornavo a casa per passare le feste con la famiglia: anche in questo caso per me la festa era quella di ritrovarmi con i miei cari e non vedevo l’ora che arrivasse. Ma la vita cambia, si cresce e inizia la vera corsa ad ostacoli che ci vede giornalmente impegnati nell’affrontare i tanti problemi che ognuno di noi ha. Non vi nascondo che negli ultimi anni questo periodo iniziava a starmi stretto invece e non vedevo l’ora che finisse in modo da ritornare ad una falsa normalità. Perché questo post allora? Per augurarvi un convinto e sincero Buon Natale con le vostre famiglie. Lo ammetto, mi sbagliavo nell’aver considerato questo periodo una perdita di tempo. Lasciando da parte i classici discorsi che sentite sul Natale, fermatevi e pensate. Pensate quanto è bello il rivedere parenti, stare in famiglia, giocare con i bambini e rivedere nei loro occhi quello che siamo stati noi. Pensate a quanta gente invece questo non lo può fare, a chi passerà questa sera in una stanza di ospedale, a chi dovrà lasciare la tavola imbandita per andare a lavorare. E allora anche a loro va il mio pensiero, che forse rimarrà solo su questo piccolo spazio web, ma vorrei che almeno voi che mi seguite, pensiate a chi invece passerà questa giornata speciale in maniera diversa. Io mi considero un fortunato, ho un lavoro una famiglia e anche la possibilità di avere un blog su cui scrivere della mia passione, ma c’è chi invece chi deve combattere nel vero senso della parola per avere una parvenza di sopravvivenza. E questo pensiero mi ritornava in loop in testa proprio quando scattavo la foto di copertina di questo articolo, perché in una città di corsa per comprare le ultime cose, c’è invece chi sbarca il lunario per portare qualcosa a tavola e riuscire magari a mettere un pensierino per i figli. Molte volte diamo tutto troppo per scontato, mentre dovremmo pensare e riflettere di più. Quindi passate una serena serata con la vostra famiglia che forse è davvero l’ultima barriera prima del nostro imbruttimento verso il mondo e magari mentre oggi andrete a fare le ultime compere guardatevi affianco e aprite gli occhi, magari aiuterete qualcuno a godere di questo periodo e di certo passerete un Natale più sereno e felice. Auguri di Buon Natale a tutti.

Follows

Commenti recenti

Archivi

Follower

Follows

Link Amici

Odesfotografiche di Maurizio Peis

L’anima dei Luoghi di Paola Tornambe’

Scorre il Tempo di Paola Tornambe’