Inizia così una delle più belle canzoni di Ligabue, ed il suo racconto non si discosta molto da quello che potrei fare io. Lo so, è tempo un pò che non scrivo sul blog e non voglio qui raccontarvi quello che è successo in questo ultimo periodo, però credetemi ho dovuto affrontare delle situazioni che mi hanno lasciato pochissimo tempo per la fotografia.

Mi sono arrivati moltissimi messaggi, anche su Instagram in cui mi chiedevate informazioni, recensioni e tutorial e purtroppo, anche se contro la mia volontà, ho dovuto prendermi un pò di tempo per ripartire ma tranquilli, noi SIAMO QUI!

Ci sono moltissime novità che spero di realizzare con la fine dell’estate Nuovi collaboratori, nuovi progetti e spero un più costante aggiornamento del blog e delle sue varie sezioni. Purtroppo ricordo che per me questo non è un lavoro, ma uno spazio che mi piace dedicare alla mia passione della fotografia e a volte non riesco a seguirlo nel modo giusto. Da poco sono anche io in ferie, dopo un estate torrida sotto molti punti di vista, e spero finalmente di avere il mio spazio per raccontarvi tramite i miei scatti il mio viaggio. Quindi restate “sintonizzati” su questo canale (come si diceva una volta) che resta e resterà sempre il primo nostro punto di riferimento per aggiornarvi. 

Pronta la valigia e prima di andarmene voglio consigliare un bel libro fotografico da portarvi in vacanza, non costa nemmeno molto e vi assicuro che ne vale la pena, Chi non conosce Elliott Erwit? Se siete poi amanti dei cani non potete farvelo scappare il libro si chiama Dogs e lo potete acquistare su Amazon ad un prezzo abbordabile.

Commenti recenti

Archivi

Link Amici

Odesfotografiche di Maurizio Peis

L’anima dei Luoghi di Paola Tornambe’

Scorre il Tempo di Paola Tornambe’